La didattica dell’italiano a studenti cinesi e il progetto Marco Polo

Atti del XV seminario AICLU (Roma, 19 febbraio 2010)

a cura di Elisabetta Bonvino, Stefano Rastelli

tutti i libri di Elisabetta Bonvino Stefano Rastelli

Collana: Atti

Area Tematica: Scienze dell'antichità, filologico letterarie e storico artistiche

ISBN: 978-88-96764-12-1

Anno: 2011

Pagine: 204

Formato: 17 x 24 cm

Prezzo: 22,20 € Info acquisti

- Opera valutata e approvata dal Comitato scientifico-editoriale -

Collana: Atti

Area Tematica: Scienze dell'antichità, filologico letterarie e storico artistiche

ISBN: 978-88-96764-80-0

Anno: 2011

Pagine: 204

Scarica il file

- Opera valutata e approvata dal Comitato scientifico-editoriale -

Il progetto Marco Polo nasce da un accordo tra il governo italiano e il governo cinese. L’accordo prevede che gli studenti cinesi possano venire in Italia per studiare l’italiano per sei mesi prima di iscriversi all’università. A oltre quattro anni dalla firma dell’accordo, alcune tra le principali università italiane coinvolte nel programma Marco Polo si sono ritrovate a Roma in un seminario organizzato dall’AICLU (Associazione Italiana Centri Linguistici Universitari) per vedere quanto di buono è stato fatto e quali problemi rimangono da risolvere.
In questo volume sono raccolte le voci di linguisti, di esperti di glottodidattica e di insegnanti. I temi trattati spaziano dalla politica linguistica, all’insegnamento della grammatica, della fonetica, del lessico, della prosodia, a quello della cultura. Insegnare l’italiano agli studenti cinesi rimane un compito molto gratificante e tuttavia molto complesso. I curatori e gli autori dei contributi non presentano solo le loro esperienze didattiche, ma cercano anche di suggerire temi di valenza generale e soluzioni generalizzabili a contesti diversi da quelli in cui sono state sperimentate.