Le varietà agronomiche lombarde tradizionali a rischio di estinzione o di erosione genetica

Ortive e cerealicole: uno sguardo d’insieme

di Graziano Rossi, Filippo Guzzon, Marco Canella, Elena Rita Tazzari, Paolo Cauzzi, Silvia Bodino, Nicola Maria Giuseppe Ardenghi

tutti i libri di Elena Rita Tazzari Filippo Guzzon Graziano Rossi Marco Canella Nicola Maria Giuseppe Ardenghi Paolo Cauzzi Silvia Bodino

Collana: Didattica e formazione

Area Tematica: Scienze biologiche

ISBN: 978-88-6952-127-0

Anno: 2019

Pagine: 176

Formato: 21x21

Prezzo: 9,35 € Info acquisti

Collana: Didattica e formazione

Area Tematica: Scienze biologiche

ISBN: 978-88-6952-128-7

Anno: 2019

Pagine: 176

Scarica il file

Il libro Le varietà agronomiche lombarde tradizionali a rischio di estinzione o di erosione genetica. Ortive e cerealicole: uno sguardo d’insieme illustra le risorse fitogenetiche per l’alimentazione e l’agricoltura (Plant Genetic Resources for Food and Agriculture, PGRFA) tradizionali della Lombardia. Sono stati presi in considerazione tre gruppi di piante: le varietà coltivate locali tradizionali (landrace), le colture sottoutilizzate (neglected crops o NUS) e le cultivar obsolete (obsolete cultivars), per un totale di 188 entità. Una checklist le presenta in ordine alfabetico, fornendo uno sguardo d’insieme sulla loro distribuzione nelle diverse province lombarde. Gli aspiranti agricoltori custodi di landrace e cultivar obsolete qui potranno trovare 60 schede, corredate da foto originali, che trattano in modo approfondito le entità principali, offrendo dettagliate descrizioni morfologiche e informazioni su storia, distribuzione geografica, status di conservazione, usi culinari e tecniche colturali. Concludono l’opera capitoli di approfondimento su varie tematiche inerenti lo studio e la conservazione delle risorse fitogenetiche lombarde, e gli strumenti normativi attualmente in vigore per la loro tutela. Grazie alle ricerche di campo e bibliografiche svolte dalla Banca del Germoplasma Vegetale dell’Università di Pavia, sfogliando le pagine di questo libro potrete condurre un viaggio unico, dalle recondite valli dell’Appennino alla generosa vastità della Pianura Padana, fino a raggiungere la sommità delle Alpi. Ammirerete la variabilità dei minuti e colorati mais da popcorn tradizionali, la versatilità culinaria della zucca ‘Cappello da prete mantovana’, la storia dell’arrivo della patata in Lombardia con la ‘Bianca di Como’ e l’avvincente salvataggio del fagiolo ‘Aquila d’Oltrepò’. Come per ogni ricerca scientifica, i risultati qui esposti non sono certamente definitivi ma costituiscono un efficace stimolo a proseguire su questa strada.