Lezioni di storia del processo penale

di Ettore Dezza

tutti i libri di Ettore Dezza

Collana: Didattica e formazione

Area Tematica: Scienze giuridiche

ISBN: 978-88-96764-46-6

Anno: 2013

Pagine: 156

Formato: 17 x 24 cm

Prezzo: 16,00 € Info acquisti

Collana: Didattica e formazione

Area Tematica: Scienze giuridiche

ISBN: 978-88-96764-47-3

Anno: 2013

Pagine: 156

Scarica il file

Tra gli schemi dottrinali che più saldamente affondano le proprie radici nella storia della scienza giuridica, la contrapposizione tra processo accusatorio e processo inquisitorio si colloca in una posizione di assoluta rilevanza. In effetti, pur essendo da un punto di vista storico assai risalente, la dicotomia accusatio/inquisitio è tuttora comunemente utilizzata in quanto offre allo studioso del processo penale uno strumento di lavoro singolarmente duttile, che contribuisce con efficacia alla classificazione e alla comprensione tanto delle forme di giustizia affermatesi nella prassi quanto delle preferenze espresse dai legislatori. Nello stesso tempo, il ricorso al binomio accusa/inquisizione è in grado di far emergere con limpidezza le numerose contraddizioni presenti nei sistemi penali affermatisi nel passato e ancor più nei sistemi penali moderni e contemporanei, caratterizzati da scelte ibride e non univoche, dalle quali riaffiorano (talora inconsciamente, talora con recondita consapevolezza) le scorie di precedenti esperienze.
Prendendo le mosse da queste considerazioni, il presente volume intende delineare gli aspetti essenziali del lungo itinerario dottrinale e normativo che, tra l’età del diritto comune e l’epoca delle riforme illuministiche, ha avuto come fulcro il tema dell’alternativa tra modello accusatorio e modello inquisitorio. Si è trattato di un percorso accidentato e ricco di polemiche prese di posizione, lungo il quale si sono mossi esponenti di spicco della cultura giuridica europea. Esso costituisce il fondamento e il necessario presupposto dell’intenso e talora ruvido dibattito sulle forme di procedura e sugli istituti processuali che ancora oggi, dopo avere attraversato tutta l’età della codificazione, richiama la costante attenzione di tutti coloro che guardano alla giustizia penale come a una cartina di tornasole della civiltà giuridica.


Opere correlate