Pavia, la battaglia, il futuro

1525 - 2015. Niente fu come prima. CVML e SMARTLab alla Mostra. Castello Visconteo di Pavia. 13 Giugno - 29 Novembre 2015

a cura di Virginio Cantoni, Dimitar Karastoyanov, Mauro Mosconi, Alessandra Setti

tutti i libri di Alessandra Setti Dimitar Karastoyanov Mauro Mosconi Virginio Cantoni

Collana: Miscellanee scientifiche

Area Tematica: Scienze matematiche e informatiche Ingegneria industriale e dell'informazione

ISBN: 978-88-6952-035-8

Anno: 2016

Pagine: 112

Formato: 22 x 22 cm

Prezzo: 23,00 € Info acquisti

- Opera valutata e approvata dal Comitato scientifico-editoriale -

Collana: Miscellanee scientifiche

Area Tematica: Scienze matematiche e informatiche Ingegneria industriale e dell'informazione

ISBN: 978-88-6952-036-5

Anno: 2016

Pagine: 112

Scarica il file

- Opera valutata e approvata dal Comitato scientifico-editoriale -

Il Computer Vision & Multimedia Lab (CVML) del Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell’Informazione dell’Università di Pavia (Italia), in collaborazione con lo SmartLab dell’Istituto di Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione dell’Accademia delle Scienze di Bulgaria, ha partecipato all’allestimento della mostra “1525-2015. Pavia, la Battaglia, il Futuro. Niente fu come prima”, tenutasi dal 13 giugno al 29 novembre 2015 presso il Castello Visconteo di Pavia.
Soluzioni multimediali e multimodali realizzate per l’occasione hanno coinvolto i visitatori attraverso ricostruzioni 3D, simulazioni virtuali, interazione oculare e gestuale nella navigazione di un’opera d’arte. La mostra, momento di incontro e di collaborazione tra Città e Università, è stata l’occasione per sperimentare ed introdurre questo tipo di applicazioni, proponendo un percorso espositivo nel quale arte, scienza e tecnologia si incontrassero. Molta attenzione è stata data al tema dell’accessibilità e in particolare alla trasposizione in immagini tattili del contenuto degli arazzi sulla battaglia di Pavia, per consentirne fruizione ed esplorazione anche da parte di persone ipo- e non vedenti. Il libro raccoglie, descrive e trae le conclusioni sulle attività svolte.