Storia della Meccanica

a cura di Virginio Cantoni, Vittorio Marchis, Edoardo Rovida

tutti i libri di Edoardo Rovida Virginio Cantoni Vittorio Marchis

Collana: Storia della Tecnologia italiana

Area Tematica: Ingegneria industriale e dell'informazione

ISBN: 978-88-96764-52-7

Anno: 2014

Pagine: 848

Formato: 17 x 24 cm

Prezzo: 59,00 € Info acquisti

Collana: Storia della Tecnologia italiana

Area Tematica: Ingegneria industriale e dell'informazione

ISBN: 978-88-96764-53-4

Anno: 2014

Pagine: 848

Scarica il file

L’opera, parte di un più vasto progetto dedicato alla storia dello sviluppo scientifico e tecnologico in Italia, tratta della storia della meccanica. Il volume è suddiviso in cinque sezioni. La prima – Le scuole – presenta le proposte educative per l’insegnamento della meccanica (Biggioggero, Rovida), tratta della storia del disegno (Chirone), della progettazione di macchine (Cugini, Genta) e si conclude con un contributo su meccatronica e robotica (Dario, Cugini). Segue la sezione Dal laboratorio alla società, dove vengono considerati il contributo delle misure (Gasparetto, Sartori), l’associazionismo nella meccanica, con particolare riferimento alla nascita, all’organizzazione e alla trasformazione di ANIMA (Leoni) e infine l’industria meccanica nel Meridione d’Italia (Caputo). La meccanica dei trasporti presenta la produzione meccanica nei trasporti ferroviari fra Ottocento e Novecento (Giuntini), illustra l’evoluzione della tecnologia dell’ala rotante con il contributo di Agusta Westland (Garberi) e si conclude considerando lo sviluppo dell’industria automobilistica italiana (Rovida). La sezione La meccanica nella produzione industriale inizia con l’analisi dei paradigmi produttivi degli ultimi cinquant’anni (Jovane), quindi tratta delle macchine operatrici nella produzione industriale (Curti, Cinotti) e della meccanica di precisione, con particolare riferimento agli strumenti per la misura topografica e fotogrammetrica (Selvini). Viene poi presentata una sintesi storica dello sviluppo della tecnologia tessile (Tozzi Spadoni) e infine il settore delle macchine di sollevamento (Bazzaro) e la meccanica delle armi da fuoco portatili (Selvini, Dannecker). La sezione finale – I teatri della meccanica – offre spunti di riflessione multiprospettica: il pensiero retroattivo tra arte e meccanica (Crespellani Porcella), le collezioni, gli archivi e i musei (Banzi, Rovida), e il rapporto tra meccanica e società (Di Leo). Gli Autori: Annalisa Banzi, Enrico Bazzaro, Gian Francesco Biggioggero, Virginio Cantoni, Francesco Caputo, Vito Cardone, Emilio Chirone, Andrea Cinotti, Carlo Crespellani Porcella, Umberto Cugini, Roberto Curti, Peter Dannecker, Paolo Dario, Adriana Di Leo, Roberto C. Garberi, Michele Gasparetto, Giancarlo Genta, Andrea Giuntini, Francesco Jovane, Vittorio Leoni, Vittorio Marchis, Edoardo Rovida, Sergio Sartori, Attilio Selvini, Francesco Tozzi Spadoni.