Giudice italiano e giudice comunitario nel processo di integrazione europea

di Andrea Rovagnati

tutti i libri di Andrea Rovagnati

Collana: Monografie scientifiche

Area Tematica: Scienze giuridiche

ISBN: 978-88-96764-01-5

Anno: 2010

Pagine: 100

Formato: 17 x 24 cm

Prezzo: 15,00 € Info acquisti

- Opera valutata e approvata dal Comitato scientifico-editoriale -

Da ormai più di cinquant’anni, gli organi giurisdizionali italiani interpretano norme di origine comunitaria e le applicano alle controversie pendenti davanti ad essi.
Nell’esercitare tale funzione, essi hanno avuto come interlocutori principali la Corte costituzionale e la Corte di giustizia dell’Unione europea, le quali si sono inizialmente opposte, poi sovrapposte e infine affiancate, nel compito di definire il ruolo dei primi nel processo di integrazione tra il sistema giuridico nazionale e quello europeo, nonché in quello di precisare le funzioni da essi esercitabili in tale ambito.
Il dialogo a distanza tra gli organi posti a garanzia, rispettivamente, dell’ordinamento costituzionale italiano e dell’ordinamento costituzionale comunitario ha posto le fondamenta sulle quali si è innalzato un edificio giurisdizionale composito, dotato di linee architettoniche uniche nel loro genere.
Il testo illustra come gli elementi normativi provenienti dal sistema giuridico interno si sono saldati con quelli forniti dal sistema giuridico europeo, quali sono state le conseguenze dell’integrazione giuridica nella dimensione processuale, quali i problemi di carattere costituzionale che caratterizzano attualmente il versante italiano del sistema giurisdizionale comunitario.